domenica 18 luglio 2010

Pesto alla genovese nel frullatore

E' da tanto che volevo preparare il pesto alla genovese, ma non avendo il mortaio ho sempre lasciato perdere. Poi invece qualche giorno fa mi hanno regalato un sacchettone di foglie di basilico e ho cercato un'alternativa al mortaio, ovvero il frullatore :D il risultato è stato ottimo!!!

Ingredienti per condire 600 gr di pasta
50 gr di foglie di basilico lavate e asciugate
mezzo bicchiere di olio di oliva
6 cucchiai di parmigiano
2 cucchiai di pecorino
2 spicchi di aglio
1 cucchiaio di pinoli
1 pizzico abbondante di sale

Procedimento
Prima di procedere alla preparazione del pesto, è meglio mettere le lame e il bicchiere del frullatore in frigo per qualche ora, altrimenti le foglie di basilico si "cuociono" durante la frullatura :D

Unire tutti gli ingredienti tranne i formaggi grattugiati e azionare il frullatore.
Quando avrete ottenuto una cremetta, aggiungere i formaggi grattugiati. Frullare per qualche altro secondo.

Versare il pesto ottenuto in una tazza. Se non viene consumato subito, pressarlo leggermente con un cucchiaio e aggiungere dell'olio sulla superficie, in modo da farlo mantenere in frigo :D

Ed ecco il nostro pesto!!

13 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Buono il suggerimento del frullatore in frigorifero non molti lo fanno... ma...e ridico ''ma'', il formaggio non si unisce mai al pesto prima, si mette direttamente sulla pasta sennò mi bruci il basilico e cambia di molto il vero sapore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il disciplinare per la preparazione del pesto prevede i formaggi nel pesto e non sulla pasta dopo.

      http://www.mangiareinliguria.it/consorziopestogenovese/pestogenovese-disciplinare.php
      http://www.mangiareinliguria.it/consorziopestogenovese/pestogenovese.php

      Elimina
  3. qui non si tratta più di "pesto" ma di frullato di basilico il vero pesto va fatto nel mortaio senza ne e senza ma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non ho il mortaio e questa è stata un'alternativa più che valida ;)

      Elimina
    2. ma non è assolutamente vero!!! e come dire che il pane e la pasta devi impastarteli con le tue manine sante e devi cuocerli nel forno a legna!!!! su su...il frullatore va più che bene..son 20 anni che frullo basilico e tutti hanno sempre gradito...cerchiamo di non fare sempre i saputelli!!! ma provate solo ad immaginare un cuoco ligure con il mortaio e con 5 chili di baslico!!! :-) ciao a tutti...ah dimenticavo di dirvi che sono ligure da generazione e che mio marito ha un ristorante tipico sulla costa sanremese...buona serata e buon appetito..

      Elimina
    3. Buongiorno, nell'estate 2013 ho lavorato in un ristorante sul mare tra Bergeggi e Spotorno: il pesto lo facevamo rigorosamente a mano con il mortaio; grande fatica ma grande resa. Saluti. Massimo

      Elimina
  4. sul taglier l'aglio taglia non tagliare la tovaglia, la tovaglia non è aglio e tagliarla è un grave sbaglio.

    RispondiElimina
  5. guglielmina su tagliere l aglio taglia non tagliare la tovaglia la tovaglia non taglia l aglio se la tagli fai uno sbaglio! da vacanze nello zaino

    RispondiElimina
  6. Ciao Silvia, conservandolo al frigo quanto tempo dura? Si potrebbe mettere in freezer? Ho contenitori di vetro.

    Grazie per la ricetta appena ho finito ed è andata molto bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo faccio anche io vi assicuro il risultato e ottimo

      Elimina
    2. anch'io che ho sempre avuto pochissimo tempo ma una famiglia da sfamare, l'ho sempre fatto col frullatore...risultato più che dignitoso! nei vasetti di vetro , coperto con un filo d'olio,dura alcune settimane

      Elimina
  7. Io l'ho fatto e direi che e' buonissimo!!!!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...